Riconoscimento ministeriale alla Biblioteca

Riconoscimento ministeriale alla Biblioteca

La Raccolta bibliografica della Biblioteca “R. Caracciolo” di proprietà dell’Ordine dei frati minori - Provincia dell’Assunzione della Beata Vergine Maria di Lecce, ha ricevuto dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Puglia, il prestigioso riconoscimento di “eccezionale interesse culturale”.

La Biblioteca “Caracciolo” nasce per volontà di padre Egidio De Tommaso che decise di dare seguito alla delibera Capitolare del luglio 1957 circa l’istituzione della Biblioteca provinciale nel convento di Lecce. Il 4 ottobre 1965, al piano terra della villa cinquecentesca di “Fulgenzio della Monica”, si inaugurò così la biblioteca pubblica intitolata all’oratore francescano del sec. XV fra Roberto Caracciolo, vescovo di Aquino e di Lecce. Al primo piano prese posto la Pinacoteca d’arte francescana.

img notifica ministero

Ben dettagliate le motivazioni della dichiarazione ministeriale: il “patrimonio librario si caratterizza come fondo a carattere religioso, specializzato nell’area degli studi teologico-morali. Riflette gli interessi e gli studi di chi li ha posseduti; opere di filosofia, storia del francescanesimo, teologia dogmatica, morale, patrologia, storia ecclesiastica, diritto canonico. Emerge la preziosità di tale materiale”.

 

Una decisione, quella del Mibact, che assegna alla biblioteca “R. Caracciolo” il ruolo prezioso deputato alla conservazione e valorizzazione della memoria storica, non solo locale. 

 

“Il cospicuo patrimonio librario - è scritto nel documento ministeriale - è strutturato in dieci ‘fondi’. Il più prezioso è quello ‘Antico’ di rilevante interesse per pregio e rarità; vi afferiscono i fondi storici locali. È costituito da 11 incunabuli; circa 600 cinquecentine; 85 manoscritti; numerosi esemplari a stampa che vanno dal 1600 fino alla prima metà del 1800, percorrendo tutto il periodo storico che è stato definito ‘dell’antico regime tipografico’”.

 

La consistenza attuale della Biblioteca è di 80.000 volumi. Aderisce al Servizio bibliotecario nazionale – SBN. Il fondo antico è consultabile grazie ad un progetto del Polo dell’Università del Salento tramite il S.I.B.A.

 

Nelle conclusioni, così recita la dichiarazione ministeriale: “Si riconosce alla istituzione un ruolo fondamentale nella storia della città e della sua provincia; luogo culturale nella sua più ampia accezione. Cerniera tra il centro e la periferia, per la preziosità e rarità di alcune opere, per la tipologia del patrimonio, la Biblioteca assume una posizione di centralità nel panorama delle biblioteche pubbliche salentine”.

Biblioteca Roberto Caracciolo Lecce
La Biblioteca "R. Caracciolo" di proprietà dei Frati Minori di Lecce, nella sua attuale sistemazione nasce per volontà del M.R.P. Egidio De Tommaso agli inizi degli anni '60. Come sede fu scelto il piano terra della cinquecentesca villa extraurbana di Fulgenzio della Monica.
 

Contatti

Orari: 
Martedì, Mercoledì, Giovedì e Venerdì: 8.45-12.30;

Info calendari e orari completi qui 

Indirizzo : Via Imp. Adriano, 79 - 73100 Lecce

Tel.: +39.392.4501923

 

Dove Siamo

 

Le Opere Culturali

Le Opere Culturali dei Frati Minori del Salento

Teatro Antoniano
opere culturali pinacoteca
opere culturali salentofra